Slide1 background
Slide1 background
Slide1 background
Slide1 background
Slide1 background
Slide1 background
Slide1 background
Progetto ITI Srl - Arch. Tobia Marcotti, Milano
Struttura Studio Tecnico Delta Ing. Roberto Falzotti, Novara
Costruzione ATI Grassi e Crespi s.r.l. Milano /
Garzoni SA Lugano
Impermeabilizzazione Drytech Italia, Montano Lucino COMO
Vasca Drytech 2'000 m²
OSPEDALE SAN LUCA, MILANO / Aperto nel 2010 sulla circonvallazione interna di Milano, l’Ospedale San Luca l’esempio di un’architettura che fa coincidere funzione, integrazione e segno, e che valsa all’architetto Tobia Marcotti il Premio Fondazione Renzo Piano.

L’ospedale si confronta con due ambienti urbani differenti: l’ampio e trafficato Piazzale Brescia e la stretta e alberata via Magnasco. Rumore e spazio da una parte, verde e quiete dall’altra. Per questo l’edificio presenta su un’ala un fronte solido e compatto, quasi uno scudo che protegge il paziente (zincotitanio, pietra grigia di Fossena) e, sull’altra, un fronte arretrato in pietra giallo d’Istria e facciate in vetro opale su via Magnasco.

Su Piazzale Brescia il rivestimento in laminato di zinco e le finestre incassate rappresentano una difesa simbolica e reale della quiete necessaria alla degenza.
Viceversa, su via Magnasco le superfici vetrate sembrano accogliere le fronde degli alberi. I piani inclinati che interrompono le superfici più grandi danno movimento e leggerezza al volume principale e sono il segno distintivo dell’edificio.

Se all’esterno l’Ospedale San Luca si confronta e interagisce con l’ambiente urbano, all’interno il rapporto che l’architettura deve stabilire con la funzione. La collocazione dei servizi, degli ambulatori, delle degenze perciò definita intorno alle esiègenze del paziente e del medico.

L’edificio composto da 13 livelli, di cui 3 sotterranei e ospita 160 posti letto più 8 stazioni di terapia intensiva, pronto soccorso, diagnostica per immagini, uffici, palestre bar, sale conferenze e 100 posti auto nel parcheggio sotterraneo. Sono stati realizzati con il Sistema Vasca Bianca Drytech i piani sotterranei -3 e -2 (per una platea di 2'000 m²), poiché la falda teorica di 6 metri dal piano calpestio della platea.

Drytech®

Drytech® è l'esperto di riferimento per l'impermeabilizzazione in falda di architetti, ingegneri, imprese ed enti.

Dal 1963 ci occupiamo esclusivamente di strutture impermeabili e risanamenti, operando direttamente nei cantieri di tutta Europa.


Contact

Drytech International
+41 91 960 23 49
info@drytech.ch