Slide1 background
Slide1 background
Slide1 background
Slide1 background
Slide1 background
Proprietà Ferrovie Trenord, Milano
Struttura Studio I.R. Ingegneri Riuniti - Ing. Giuseppe Barbagallo, Catania
Impresa SALCEF Spa, Roma
Impermeabilizzazione Drytech Italia, Montano Lucino
Vasca Drytech 1.800 m²
SOTTOPASSO FERROVIARIO, SARONNO / Come aprire una strada senza chiuderne un’altra? Il percorso di un nuovo tratto delle ferrovie Trenord interseca la linea Milano Varese all’altezza di Saronno Sud.
Il sottopasso che permette l’incrocio stato realizzato senza interrompere il traffico ferroviario della linea soprastante.
La tecnica adottata stata la top down o berlinese. Prima di tutto sono stati impiantati nel terreno dei micropali per formare le paratie delle due spalle del sottopasso. Si quindi proceduto alla rimozione di un tratto di uno dei due binari della linea sovrastante, convogliando il traffico sull’altro. Quindi si proceduto allo scavo di una fascia ristretta e al getto del magrone, che stato protetto da un cellophane. Su questo stata gettata la platea in calcestruzzo impermeabile Drytech, in appoggio alle paratie di micropali. La platea era stata predisposta con gli elementi per il controllo della fessurazione DRYset, posati all’interno dell’armatura. Tutta l’operazione si svolta in soli tre giorni, al termine dei quali stato ripristinato il binario.
La procedura stata dunque ripetuta sull’altro binario, convogliando di conseguenza il traffico sul primo. Dopo altri tre giorni la linea tornata a pieno regime, con entrambi i binari aperti.
Si quindi proceduto allo scavo sotto la platea, che ha questo punto lavorava come soletta a sostegno dei binari. Il magrone stato demolito e il foglio di cellophane rimosso. Nel frattempo stata gettata la platea del piano binari del sottopasso. Drytech ha posato i canali per iniezione DRYset nei giunti soletta/parete e platea/parete. Una volta terminata la posa dell’armatura delle pareti si proceduto al getto a rifodera, direttamente contro i micropali.
Per questo getto in sottomurazione sono stati utilizzati degli speciali casseri telescopici dotati di una rete di bocchettoni.
A maturazione del calcestruzzo, giunti, forometrie e fessure programmate sono state iniettate con la Resina DRYflex che, espandendosi, le ha sigillate per pressione.
L’Engineering Drytech ha fornito una consulenza per gli aspetti inerenti l’impermeabilizzazione, collaborando con lo strutturista già nella fase di progettazione del sottopasso.

Drytech®

Drytech® l'esperto di riferimento per l'impermeabilizzazione in falda di architetti, ingegneri, imprese, immobiliari ed enti pubblici.

Dal 1963 ci occupiamo esclusivamente di strutture impermeabili e risanamenti, operando direttamente nei cantieri di tutta Europa.


Contact

Drytech International
+41 91 960 23 49
info@drytech.ch