Slide1 background
Slide1 background
Slide1 background
Slide1 background
Proprietà Opera Charitas, Sonvico
Progetto Palladino Architetti, Mezzovico
Struttura Studio Passera e Associati, Lugano
Struttura autorimessa Ingegner Fabio De Bernardis, Massagno
Costruzione Impresa A. Lepori, Lugano
Impermeabilizzazione Drytech Ticino, Bedano
Vasca Drytech 1'600 m²
CASA CASTELLANZA, SONVICO / Poche cose sono cambiate come la terza età - che nel frattempo è diventata quarta - e le strutture per gli anziani devono tenere il passo di questa evoluzione. L’architettura delle strutture di assistenza può e deve essere parte della cura e contribuire al benessere dell’ospite.
La Casa Castellanza dell’Opera Charitas di Sonvico, in Canton Ticino, è stata fondata nel 1930 dal parroco del paese. Nel 2017 sono terminati i lavori della terza ristrutturazione, che ha adeguato la struttura alle esigenze degli anziani del nuovo millennio e all’evoluzione dei metodi di assistenza e cura.
Il progetto dello studio Palladino Architetti ha previsto la costruzione di due nuovi edifici e l’integrale ristrutturazione di quello esistente incrementando la capacità d’accoglienza della struttura a 101 ospiti (rispetto ai 63 esistenti nella precedente configurazione). Il nuovo corpo si sviluppa su 4 livelli (più uno interrato), e si integra con l’ala realizzata negli anni ‘80. L’entrata principale è stata completamente modificata con l’aggiunta di un nuovo corpo di fabbrica.

L’architettura è parte del percorso di cura
L’emblema di questo approccio progettuale, che ha come criterio guida il benessere dell’ospite e l’efficacia della cura, è certamente il primo piano dell’edificio, dedicato alle unità abitative delle persone affette da disturbi cognitivi e comportamentali della malattia di Alzheimer.
In questa ala le aree collettive e i corridoi sono parte integrante di un “percorso terapeutico” teso ad aiutare la persona disorientata e itinerante a muoversi liberamente, senza costrizioni, in un ambiente protetto. Allo stesso livello, è stato realizzato il giardino protetto, quale prolungamento del percorso terapeutico. I percorsi sono interrotti da piccoli spazi di sosta attiva, in cui il paziente può fermarsi e occuparsi di piccole attività manuali, oppure percepire rumori, movimenti, temperature diverse. Questo allo scopo di infondergli sicurezza e contenere le angosce. Al di sotto dell’ampio parco sono stati realizzati i locali tecnici e il parcheggio sotterraneo per gli operatori e i visitatori, con accesso diretto ai sovrastanti locali amministrativi, alla ricezione e alla caffetteria.
La struttura è una Vasca Drytech completa: oltre a platea e pareti, anche la soletta è impermeabile poiché costituisce il pavimento del giardino e, quindi, deve resistere al ristagno d’acqua nel terreno e alle radici delle piante.

Drytech®

Drytech® l'esperto di riferimento per l'impermeabilizzazione in falda di architetti, ingegneri, imprese, immobiliari ed enti pubblici.

Dal 1963 ci occupiamo esclusivamente di strutture impermeabili e risanamenti, operando direttamente nei cantieri di tutta Europa.


Contact

Drytech International
+41 91 960 23 49
info@drytech.ch