Slide1 background
Slide1 background
Slide1 background
Slide1 background
Slide1 background
Slide1 background
Slide1 background
Slide1 background
Progetto Cino Zucchi Architetti, Milano
Picco Architetti, Torino
Struttura Ing Giorgio Piccarreta - AI Engineering, Torino
Costruzione Colombo Costruzioni, Lecco
Impermeabilizzazione Drytech Italia, Como
Vasca Drytech 12’590 m²
NUVOLA LAVAZZA, TORINO / La Nuvola Lavazza progettata da Cino Zucchi Architetti e gli edifici storici recuperati dallo stesso Cino Zucchi insieme a Picco Architetti, sono un esempio di architettura che dialoga con il quartiere, con il tempo e con l’ambiente.
Il quartiere
L’area interessata dall’intervento ha ospitato nel tempo le attività della Società Elettrica Alta Italia, della Sip e infine dell’Enel. Un sito produttivo storico circondato da un muro di cinta. Il grande isolato è stato aperto e trasformato in una piazza pedonale sulla quale si affacciano tutti gli spazi, sia di nuova costruzione - il nuovo centro direzionale Lavazza -, sia recuperati. Un luogo che finalmente si può attraversare, invece di doverlo aggirare, e che diventa parte integrante sia della viabilità, sia della vita del quartiere, con la grande piazza-giardino e i suoi locali e con il parcheggio pubblico sotterraneo.
Il tempo
La Nuvola, il nuovo complesso con cui Lavazza concentra in un’unica sede i propri uffici direzionali e operativi, dialoga con gli storici edifici industriali, recuperati a funzioni di interesse collettivo: spazi eventi, sale conferenze, ristoranti, una scuola di design e il museo interattivo che celebra la storia di Lavazza. Le due epoche architettoniche vengono valorizzate dal confronto. Per il recupero degli edifici storici, il progetto firmato da Cino Zucchi e Picco Architetti ha conservato il disegno esterno delle strutture, trasformando profondamente gli interni per adeguarli alle esigenze delle nuove destinazioni, e ricollegandoli al tessuto urbano circostante. Come ad esempio la biblioteca e alcune aule dello IAAD, l’Istituto di Arte Applicata e Design, che ora si aprono su un sistema di terrazze affacciate sulla sottostante via pedonale.
L’ambiente
Il protocollo LEED è uno dei punti di riferimento del nuovo centro direzionale Lavazza. L’ambiente ha contribuito a modellare l’altezza dell’edificio, che varia sui diversi lati dai sei ai due piani, a seconda dell’orientamento solare e degli edifici circostanti. Le facciate della Nuvola si caratterizzano per l’alternanza di vetrate trasparenti e pannelli metallici. Le paraste e i marcapiani metallici formano una griglia esterna al piano delle vetrate che, a seconda delle stagioni e delle stesse ore del giorno, contribuisce a schermare o favorire la penetrazione dei raggi solari. Il dialogo ininterrotto con l’ambiente prevede tetti ricoperti dal verde, giardini pensili inseriti tra gli uffici e un sofisticato sistema digitale che programma i parametri ambientali - come ad esempio temperatura e illuminazione - in relazione ai tempi e alle modalità con cui i diversi spazi vengono utilizzati, così da massimizzare comfort ed efficienza energetica.
L’ex isolato industriale non è più isolato. Ora è parte di un quartiere, di una storia, di un ambiente.

Drytech®

Drytech® l'esperto di riferimento per l'impermeabilizzazione in falda di architetti, ingegneri, imprese, immobiliari ed enti pubblici.

Dal 1963 ci occupiamo esclusivamente di strutture impermeabili e risanamenti, operando direttamente nei cantieri di tutta Europa.


Contact

Drytech International
+41 91 960 23 49
info@drytech.ch